Per capire cosa si intende per “Autorevolezza sul Web” è necessario seguire il seguente ragionamento, frutto di esperienze dirette ed indirette, studi, statistiche e analisi psicologiche delle attitudini di chi acquista online.

Il mercato online offre un’immensa “offerta”.
Tale offerta è, molto spesso, supportata da una cospicua “domanda”.
Tutto questo si traduce in elevata CONCORRENZA e COMPETITIVITA’.

In un mercato CONCORRENZIALE, ipotizzando un ecosistema neutrale (parità di prezzo, identiche condizioni generali di vendita, identica user experience ecc…), chi vince tra due concorrenti?
Vince quello maggiormente AUTOREVOLE.

Esempio: vendita online di uno shampoo. Prezzo 10 €. Ecosistema neutrale.
4 venditori concorrenti: “TuttoPerCapelli” , “CapelliRaggianti”, “Ebay”, “Amazon”.
Chi viene scelto dall’utente web “medio”?
Studi e statistiche dimostrano che i primi due hanno la maggiore probabilità di essere scartati, poiché gli utenti online, alla continua ricerca di “rassicurazioni”, trovano nei due marketplace sopra citati, eBay ed Amazon, delle isole “sicure”, luoghi virtuali dai quali ritengono facile e sicuro effettuare i propri acquisti.
Questa sicurezza che il brand riesce a trasmettere all’utente è traducibile, appunto, come Autorevolezza.

eBay ed Amazon, nel corso degli anni, hanno semplicemente acquisito “Autorevolezza” (sono diventate dei “brand”, tanto per intenderci), la stessa che Apple ha acquisito nel corso degli anni e che, pur dietro immensi sforzi, altri brand come Samsung fanno fatica e scalfire.
Provate a chiedere alle migliaia di persone in coda per acquistare un iPhone 6 le caratteristiche tecniche di quel prodotto rispetto al suo concorrente di gamma Samsung…la maggior parte non ne ha idea. L’acquirente medio, infatti, sa soltanto che l’iPhone è “figo”, la Apple è “figa”, Steve Jobs era “figo” e che l’iPhone “lo hanno tutti…”. Tradotto: Apple ed iPhone sono “AUTOREVOLEZZA’” per eccellenza, rispettivamente, nel settore della tecnologia e della telefonia.

Liquidare così un concetto tanto importante è chiaramente una pessima idea. Vi invitiamo, pertanto, ad un approfondimento del concetto di Autorevolezza, affiancato a quello di Riprova Sociale, per il quale è sufficiente la lettura del testo “Influence: The Psychology of Persuasion, Revised Edition” del Dr. Robert Cialdini, Psicologo e Professore di Marketing all’Arizona State University, tra i più grandi esperti in campo internazionale nella “psicologia sociale della persuasione”.

NOTA: il fatto di trovarsi in un settore di nicchia e dunque percepire meno la concorrenza non è una buona scusa per rimanere fuori dall’eCommercing e trattarlo come se fosse un qualcosa di inutile, in quanto prima o poi quel settore, soprattuttose profittevole, genererà concorrenza. Dunque, meglio dominarlo in anticipo.